Articolo sorgente

Il calciomercato di gennaio ha ufficialmente chiuso le sue porte il 1 febbraio alle ore 20. La Juventus ha concluso il suo mercato con mosse oculate e sorprendenti, definendo la trattativa per un calciatore all’ultimo minuto.

Si tratta di Carlos Alcaraz, centrocampista argento del Southampton che si è trasferito ai bianconeri tramite la formula di un prestito oneroso con diritto di riscatto fissato sui circa 40 milioni di euro, bonus compresi. Un colpo del quale Allegri ne aveva bisogno, poichè la coperta a centrocampo è abbastanza corta.

Oltre l’argentino, è stato acquistato un nuovo difensore per facilitare la rotazione delle gerarchie, ma che potrebbe diventare un potenziale titolare. Il suo nome è Tiago Djalò, acquistato per 3.5 milioni di euro + 3 di bonus, che ha firmato un contratto biennale fino al 2026, con opzione di estensione fino al 2028.

Cristiano Giuntoli ha lavorato anche in uscita. Ha ceduto Filippo Ranocchia al Palermo per 4 milioni di euro, ha prestato Dean Huijsen alla Roma, Marley Akè all’Yverdon Sporton dopo aver terminato il suo prestito all’Udinese e Gianluca Frabotta al Cosenza, in Serie B.

Colpo mancato

C’è un calciatore che è stato a lungo corteggiato dalla Juventus, la cui trattativa non è però mai riuscita a sbloccarsi. Si tratta di un calciatore della Nazionale Italiana, che secondo le statistiche, è uno degli esterni più prolifici dell’ultimo quinquennio.

Il nome in questione è Domenico Berardi, che ha collezionato 306 presenze in Serie A, tutte con il Sassuolo e 118 gol in totale, sommati a 77 assist. Per il suo cartellino era stata richiesta una cifra vicina ai 35 milioni di euro, ritenuta troppo alta dai bianconeri.

Trattativa smentita

Ai microfoni di Radio Tv Serie A, è intervenuto Giovanni Carnevali, direttore generale del Sassuolo. Nella prima parte dell’intervista ha parlato in merito al club neroverde, da 11 anni consecutivamente in Serie A e di come l’ultima vittoria in campionato abbia fatto bene al morale e abbia dato fiducia alla squadra.

Ha continuato poi parlando di alcuni temi attuali, come il calciomercato invernale chiusosi recentemente e della trattativa sbocciata nella scorsa estate tra Berardi e la Juventus: “Berardi non ce lo ha chiesto nessuno. Siamo stati chiari che a gennaio non avremmo ascoltato offerte. Stessa cosa vale per Laurienté. Il procuratore ci aveva proposto un’operazione importante, ma abbiamo rifiutato.” Parole chiare, Berardi non si muove dal Sassuolo.