Articolo sorgente

Vincenzo Montella, commissario tecnico della Turchia, presente a San Siro per la sfida tra Inter e Juventus di questa sera, ha parlato a DAZN nel pre-partita, iniziando dal centrocampista nerazzurro Calhanoglu, da lui già avuto nel Milan: “E’ cambiato, si è evoluto, è cresciuto, al Milan arrivava che non giocava da mesi per via di una lunga squalifica. Sono felice abbia raggiunto questi livelli, la squadra lo aiuta e bravissimo Simone Inzaghi a trovargli la giusta collocazione per questa fase della carriera”.

C’è un giovane attaccante nei bianconeri, Yildiz, che lei conosce bene.
“Ha un grande avvenire, ha fatto intravedere di poter diventare un campione. Chi ha giocato per tanti anni sa però che c’è differenza tra far vedere e dimostrare nella continuità. Dalla sua ha l’età, può crescere attraverso queste partite e alle spalle ha una società che sa far crescere campioni. Il ragazzo è quadrato”.

Stasera si sfidano Lautaro Martinez e Vlahovic. Che duello sarà, secondo lei?
“Lautaro è sorprendente, cambiano i partner di attacco e le loro caratteristiche ma lui riesce sempre a migliorare. Straordinario, si adatta a tutto. Dusan può migliorare ancora tantissimo, ha sempre fame e voglia di lavorare. Deve migliorare nella gestione della partita per diventare un campione assoluto, è giovane e può riuscirci”.