Articolo sorgente

L’attuale stagione di McKennie alla Juventus non può essere considerata negativa. Weston ha giocato tanto e bene ( 32 presenze tra Coppa Italia e campionato) anche se è ancora alla ricerca del primo gol. La percezione di Giuntoli sull’americano è quella di un centrocampista affidabile che potrebbe tornare utile anche nella prossima stagione alla squadra a prescindere dal futuro di Allegri, tecnico al quale lo statunitense è particolarmente legato. Ecco perché il direttore sportivo bianconero sta dialogano da diverse settimane con gli agenti di McKennie per provare a rinnovare il contratto in scadenza nel 2025.

LA SITUAZIONE- Giuntoli deve far quadrare i conti della Juventus e non può concedersi errori o spese pazze. La proposta a McKennie è quella di prolungare di uno o due anni l’attuale contratto mantenendo la cifra attuale (2,5 milioni di euro ndr) dell’ingaggio. Una proposta rispedita al mittente dall’entourage del giocatore: la trattativa ha subito un rallentamento con una fumata grigia tendente al nero

COSA CAMBIA- Con un contratto  in scadenza nel 2025 per McKennie ci sono solo due strade per il futuro: rinnovo con la Juve prima del temine della stagione o andrà sul mercato. Weston ha ricevuto delle proposte interessanti sia dalla MLS che dall’Arabia Saudita, nei prossimi giorni è previsto un nuovo contatto con la Juventus che può diventare decisivo.