Articolo sorgente

Valutazioni corso alla Juventus e non solo per la posizione di Massimiliano Allegri, finito nuovamente sul pubblico ludibrio dopo gli ultimi risultati negativi in campionato dei bianconeri.

I dubbi sul tecnico livornese verranno sciolti solo a primavera inoltrata, mentre Giuntoli e la dirigenza della Continassa hanno già iniziato le manovre per rinforzare la rosa della ‘Vecchia Signora’ in vista del prossimo mercato estivo. Fari puntati anche nel reparto difensivo, dove la Juve ha già anticipato l’arrivo di Tiago Djalò per rimpiazzare il partente Alex Sandro, al quale si aggiunge il probabile rientro sotto la Mole del baby Huijsen, attualmente in prestito alla Roma. Soltanto in caso di partenza di Bremer, se arrivasse ovviamente un’offerta irrinunciabile, la Juventus si muoverebbe sul mercato per un innesto importante nel reparto arretrato davanti a Szczesny.

Calciomercato Juventus, Carnesecchi in pole tra i pali se parte Szczesny

A proposito del portiere polacco, non arrivano al momento avvisaglie su un possibile divorzio dall’ex Roma e Arsenal che è in scadenza nel giugno 2025.

La Juve lavora al rinnovo per spalmare anche l’oneroso ingaggio di Szczesny (6,5 milioni di euro netti, oltre 12 al lordo) anche se al momento non ci sono stati dei passi sostanziali verso la fumata bianca. Situazione comunque da monitorare, con Giuntoli che in caso di divorzio non vuole farsi trovare impreparato. Due sostanzialmente le piste al momento che sta sondando la Juventus tra i pali: una porta a Carnesecchi, l’altra a Di Gregorio. La priorità in tale scenario e con l’addio di Szczesny è rappresentata dal giovane dell’Atalanta, più complicato invece arrivare all’estremo difensore del Monza che ha una valutazione da almeno 20 milioni di euro. Carnesecchi di recente ha deciso di cambiare agente e da tempi non sospetti viene seguito con attenzione dagli uomini mercato della Continassa.