Articolo sorgente

Nicolò Zaniolo potrebbe cambiare idea e tornare in Italia durante l’estate.

Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, il talentuoso giocatore è nel mirino di tre club di Serie A per la prossima stagione: Fiorentina, Juventus e Milan.

A causa delle prestazioni deludenti all’Aston Villa, sembra che l’ex giocatore della Roma non sia neanche considerato per il futuro dal Galatasaray (che lo ha acquistato per 16,5 milioni di euro più bonus). Di conseguenza, c’è la possibilità che Zaniolo torni in Italia nella stagione 2024/2025.


Juventus su Zaniolo: cosa filtra sul futuro

Secondo la ‘rosea’, la possibilità che Zaniolo firmi in Italia non è da escludere. Per Fiorentina, Juventus e Milan sarebbe un ritorno di fiamma. Questi club hanno mostrato interesse per il centrocampista offensivo in passato, e quindi le incertezze sul suo futuro stanno riaccendendo le loro speranze.

Se il Galatasaray decidesse di cedere Zaniolo nella prossima stagione, potrebbe avvenire con un prestito con diritto di riscatto. Questo è lo stesso tipo di accordo che l’Aston Villa ha fatto con lui l’estate scorsa per farlo giocare in Premier League. In alternativa, Fiorentina, Juventus e Milan potrebbero acquisire definitivamente Zaniolo, magari includendo altre contropartite tecniche nella trattativa con il Galatasaray.

Inoltre, è importante notare che la Roma ha diritto a una percentuale sulla futura vendita di Zaniolo: 2 milioni di euro in caso di trasferimento superiore a 20 milioni e il 20% della differenza tra la cifra della cessione e i 16,5 milioni spesi dal Galatasaray.


L’Aston Villa non riscatterà Zaniolo

Fiorentina, Juventus e Milan sono interessate a Zaniolo e lo sono soprattutto adesso: è improbabile che l’Aston Villa, il suo attuale club, decida di acquistarlo definitivamente. Il prestito oneroso da 3 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 27 milioni sembra difficile da giustificare dopo una stagione deludente.

Un altro motivo che potrebbe spingere Zaniolo a tornare in Italia è la Nazionale. Le difficoltà incontrate all’Aston Villa potrebbero influenzare le sue possibilità di essere convocato da Luciano Spalletti, e quindi giocare in Italia potrebbe metterlo di nuovo sotto i riflettori.